Extracom

L’abbattimento dell’incomunicabilità, attraverso un continuo ribaltamento di ruoli

02

Aprile
Produzioni TL
Teatro di prosa
In un immaginario posto di frontiera l’incontro/scontro di due uomini appartenenti a differenti civiltà, dà vita ad un esilarante ed illusorio viaggio assurdo attraverso situazioni poetiche e comiche. Uno dei due uomini è un extra-comunitario che ha lasciato la sua terra e la sua donna, alla ricerca del benessere, l’altro proviene dal disordine della civiltà occidentale postmoderna dalla quale vuole allontanarsi perché insoddisfatto. Il motore dello spettacolo sta nel continuo scambio di ruoli e prospettive; una situazione di continui rovesciamenti obbliga lo spettatore a cambiare spesso punto di vista. La situazione evolve solo quando i due uomini iniziano a prestare attenzione l’uno alle parole dell’altro.

La messa in scena

Una serie di immaginarie avventure che sottolineano l’abbattimento dell’incomunicabilità, delle barriere, alla Produzione CTB Teatro Stabile di Brescia in collaborazione con Associazione Teatro Laboratorio.
Parlando di intercultura ecco che abbiamo voluto proporre una “situazione”, non una narrazione. Una vicenda che si sviluppasse in scena senza preconcetti drammaturgici e risposte preconfezionate, che sapesse uscire dagli schemi per riprodurre il percorso difficoltoso e per nulla lineare di un incontro-scontro di civiltà. Una storia che sapesse proporsi in maniera nuova, come è ciò che avviene intorno a noi, spiazzando certezze, aspettative e stilemi consolidati. Abbiamo voluto mostrare, non dire. Abbiamo vissuto l’incontro vero di due uomini appartenenti a due mondi diversi e scoperto così un continuo gioco di specchi, di contaminazioni linguistiche di trovate comiche e spunti lirici. Una visione aperta e sorprendente che sconvolge i precari equilibri di chi è convinto d’avere già tutte le risposte e coinvolge i ragazzi in una presa di coscienza autonoma e incondizionata . Questo lavoro si fonda su una forte caratterizzazione dei personaggi e ha richiesto una notevole disponibilità degli attori a vivere situazioni umoristiche e immaginarie. I vari elementi che compongono la piéce (definizione concreta dei personaggi, del loro linguaggio fisico e vocale, partitura di movimento, interazioni, percorsi sonori e testuali, ecc.) sono mutati significativamente, fino a plasmarsi in armonia durante il lavoro di preparazione dello spettacolo. L’obiettivo è stato quello di dar vita ad un congegno che potesse colpire con efficacia nella direzione definita, in funzione di uno stile unico. Quest’ultimo privilegia il risultato poetico ed esteticamente armonioso, attraverso l’equilibrio tra le diverse tecniche teatrali utilizzate. Alla fine dello spettacolo i bambini e i ragazzi incontrano gli attori in un vivace dibattito interculturale.
Tecnica: teatro d’attore e di narrazione con oggetti.

I materiali

Libro con apparato didattico: Extracom – Un gioco in bianco e nero. (Pagine 104 illustrate). Il volume contiene una completa descrizione, scena per scena, dell’opera, accompagnata da una guida alla comprensione e da un questionario, un’analisi della struttura narrativa e del linguaggio teatrale, una raccolta di fotografie dello spettacolo, un’intervista al regista e drammaturgo e agli attori, informazioni e vari contributi.
Sorry, no posts matched your criteria.